Inge Prader foto opere di Klimt

Quando si tenta di reinterpretare in chiave moderna le opere del passato, non sempre il risultato è dei migliori. Tante sono le insidie che si celano dietro iniziative come questa che, infatti, solitamente non apprezzo granché. 

I grandi classici devono rimanere tali e non mi riferisco solo all’arte, ma anche ai film, al teatro e a molto altro. Per esempio, ricordo ancora con profonda noia il giorno in cui andai a vedere una rivisitazione della pièce “Casa di bambola”, un classico di Ibsen. Mi addormentai alla fine del primo atto. Oggi, invece, sono qui per parlarvi di un raro esempio di reinterpretazione ben riuscita (talvolta capita).

In occasione dell’evento benefico “Life Ball” di Vienna, la fotografa Inge Prader ha realizzato una serie di scatti che riproducono alcune delle più celebri opere di Gustav Klimt. Una vera e propria performance artistica che ha prodotto risultati davvero incredibili.

Senz’altro, il merito va anche al trucco, ai costumi, all’espressività dei modelli, alle scenografie e a photoshop, nel complesso un lavoro ben orchestrato.

inge-prader-klimt02inge-prader-klimt06inge-prader-klimt01inge-prader-klimt09inge-prader-klimt03inge-prader-klimt04inge-prader-klimt10inge-prader-klimt05inge-prader-klimt07inge-prader-klimt08

Leave a reply