Ciaopeople è un gruppo editoriale con sede a Napoli (in una delle zone più belle della città, aggiungerei) di cui, per intenderci, fanno parte i The Jackal ma anche Youmedia e Fanpage.it che ogni tanto sfornano davvero delle belle cosette. Come questa campagna di pubblica utilità che attualmente conta oltre 44 milioni di visualizzazioni. 

Alla proposta di dare uno schiaffo a una loro coetanea, la reazione dei bambini è molto chiara. Ma quella degli utenti? C’è scetticismo nei confronti delle risposte fornite dai bimbi. In tanti ritengono che il video sia pilotato. Basta poco in effetti per montare tutto ad arte, per farci credere qualcosa che non è: un gesto della mamma appostata dietro la telecamera o il papà che con orgoglio suggerisce al pargolo un’affermazione da adulto come “Non lo faccio perché sono un uomo” eccetera, eccetera. Tuttavia, se lo scopo di tutto questo è lanciare un certo tipo di messaggio, secondo me la campagna funziona, e anche bene. Non a caso ha ricevuto apprezzamenti positivi anche fuori dall’Italia da numerose testate giornalistiche.

In fondo, vuole solo ricordarci che tutti nasciamo puri e con l’idea che certe cose siano sbagliate, il problema è che alcuni uomini hanno la memoria un po’ troppo corta.

Leave a reply